Bologna vista dall'alto in otto tappe

La città turrita è la meta ideale di chi non soffre di vertigini e ama mettere alla prova la funzione panorama del telefonino, così abbiamo pensato di creare un itinerario per gli amanti delle vedute che racchiudesse in otto tappe, i punti più affascinanti per osservare la nostra città piena di storia.
Incorniciata da torri e comignoli, Bologna vista dall'alto è uno spettacolo senza tempo.
Il Medioevo ha segnato in maniera indelebile la sua identità e a distanza di secoli Bologna vista dall'alto sembra rimasta inalterata dai tempi della lotta alle investiture, quando la costruzione di torri sempre più ardite, rappresentava per le famiglie nobiliari un'inequivocabile dimostrazione di prestigio.
Insomma, visto che è impossibile stare coi piedi per terra, Bologna vista dall'alto è affascinante e suggestiva e vale la pena di esser vissuta. Se vuoi scoprire i mille volti della città guardandola dall'alto, scorri la gallery, scopri curiosità e segna le tappe del tuo percorso.

  • 1 - Bologna vista dall'alto: la Torre Asinelli

    Da 97,2 metri d'altezza con un'inclinazione di 1,3°, l'esperienza di Bologna vista dall'alto della cima della torre Asinelli è riservata a chi non teme né le altezza né la fatica (498 scalini mettono alla prova anche un corpo allenato). Sorta tra il 1109 e il 1119 come torre di avvistamento per i pericoli provenienti da est, è rimasta indenne nonostante incendi(1398), terremoti (1399, 1505 e 2012), palle di cannone (1513) e fulmini e nel rinascimento ha ospitato nelle sue celle coloro che erano incolpati per gli schiamazzi notturni. La vista di Bologna è incredibile e affascinante, ai piedi della Torre Asinelli si vede ancora la struttura dell'antica città romana.
    Foto (Bologna dalla torre degli Asinelli - foto di Tommaso Di Donato)

  • 2 - Bologna vista dall'alto: San Michele in Bosco

    Altra tappa obbligatoria per chi ama contemplare il paesaggio bolognese è la terrazza panoramica di San Michele in Bosco. A 15 minuti a piedi dal centro, a a due passi dall'Istituto Ortopedico Rizzoli, la piazza antistante alla chiesa di San Michele in Bosco è meta prediletta dai romantici. Noncurante dello schioccar dei baci delle coppiette ti sarà facile perderti a riconoscere i profili di torri e palazzi delicatamente incorniciati dalle basse siepi di bosso.

  • 3 - Bologna vista dall'alto della torre nascosta: la Torre Prendiparte

    Tra le viuzze che fiancheggiano il ghetto ebraico ti capiterà all'improvviso di trovarti ai piedi di una torre che sembra piovuta dal cielo. Con i suoi dodici piani questo grattacielo del dodicesimo secolo, costruito dalla famiglia Prendiparte è oggi accessibile al pubblico in occasioni di eventi e aperitivi privati. Al terzo e a quarto piano, mentre si sale, ci si può soffermare a guardare i graffiti sulle pareti, tracce dell'antica destinazione della torre a cella per reati religiosi.

  • 4 - Bologna vista dall'alto della terrazza di San Petronio

    Fino al 2014 pochi eletti avevano avuto il piacere di immortalare Piazza Maggiore dai ponteggi allestiti per il restauro della facciata della Basilica di San Petronio, questa volta i restauri di San Petronio interessano la parte absidale della chiesa e i più fortunati possono accedere al comodo montacarichi di piazza Galvani e raggiungere la terrazza sul salotto della città a 54 metri d'altezza. Lo scenario che ti circonda appena sei sul tetto ti permette di dialogare col paesaggio come se fosse un fraterno amico a portata di mano, un'esperienza davvero unica.
    Bologna vista dalla terrazza di San Petronio credit Tommaso di Donato photography

  • 5 - Bologna vista dall'alto del Pincio

    Dalla scalinata del Pincio si ha un punto di vista rialzato accessibile anche a chi non ama affaticarsi troppo. Dall'alto della scalinata, realizzata solo nel 1896, si domina Via Indipendenza che alle alle prime luci della sera sembra un boulevard parigino.

  • 6 - Bologna vista dall'alto di un campanile

    Bologna vista dall'alto dei 70 metri d'altezza del campanile sembra una piccola cittadina fatta di piccoli edifici e chiese. Il campanile, edificato nel 1184 e concluso nel 1426, ospita una campana di metà Cinquecento, il cui peso ammonta a 33 quintali.
    Foto da Campanile di San Pietro, foto di Francesco Malpensi - Istagram

  • 7 - Bologna vista dall'alto con il pretesto della scienza: la Specola

    Nel cuore del quartiere universitario, in via Zamboni 33, è possibile visitare il Museo della Specola dalla cui torre si gode un panorama mozzafiato. La torre della Specola divenne uno dei più importanti osservatori astronomici grazie all'istituzione dell'Istituto delle Scienze per opera Luigi Ferdinando Marsili (1711). Oltre alla vastissima veduta, la visita sarà arricchita dall'esplorazione dell'evoluzione tecnica degli strumenti di osservazione astronomica.
    Foto Bologna dalla torre della specola (da twiperboileit)

  • 8 - Bologna vista dall'alto tra le arcate del Portico di San Luca

    Amiamo inserire il Santuario dedicato alla Beata Vergine di San Luca tra i nostri suggerimenti turistici per il grande valore che rappresenta per l'identità dei cittadini di Bologna, che furono i protagonisti della sua costruzione. Il portico oggi è ancora meta di pellegrinaggi, ma si è trasformato in un punto di passaggio trasversale popolato da atleti, passeggiatori e devoti. Il vero spettacolo si apre agli occhi di ogni camminatore quando dalla cima del colle della guardia si volta a guardare la città incorniciata dalle volte rossastre del portico. Bologna visto dall'alto di San Luca si fa piccola e preziosa. A due passi dall'Hotel Maggiore, sarà bene sceglierla come ultima meta prima di sera, quando le luci della città si accendono e colorano lo scrigno della città di mille colori.

  • 9 - Bologna vista dall'alto dei colli

    Una meta poco nota ma di grande fascino per chi ama la natura, èil Parco Regionale dei Calanchi della Badessa e dei Gessi Bolognesi, sulla statale che unisce Colle Martino con Rastignano è possibile con un buono zoom godere di questo spettacolo.
    Foto di Luca Savioli

Kid Pass
Hotel Maggiore è Bologna
Albergabici
DogTourist
Pet Friendly
Homo Mobilis by Repower

Hotel Maggiore Bologna

I nostri social

Bologna come a casa, il blog di Hotel Maggiore

Registrati

Accettazione privacy


Hotel Maggiore - Via Emilia Ponente 62/3 - 40133 - Bologna (BO) - Telefono: +39 051.381634 - WhatsApp: +39 393.9454725 - Partita IVA: 03493700375
Sito realizzato da edysma in conformità agli standards di accessibilità del W3C HTML5 e di Responsive Web Design (RWD)